Search for content, post, videos

INTERIOR TIPS | 7 things to consider (carefully) before renovating home

This post is for those who are thinking about a full home renovating 

…and probably will have even more desire of this, after the amazing before & afters I’m showing you today.


In fact, an home can completely change its looks thanks to a good makeover and it’s fine feel excited by this, but …

But there are several factors to take into consideration before renovating home and is essential to start with a good planning of what you are going to do.

Download our free Interior Trend Reports

and join more than 5000 subscribers to our weekly newsletter: unreleased contents, free trend reports and special discounts for our trend book and webinars

I agree to have my personal information transfered to MailChimp ( more information )

I will never give away, trade or sell your email address. You can unsubscribe at any time.

Today I noted a few points that you might not have considered, or maybe you already have (I hope so!), before starting a complete home makeover.

Let’s go!

FOR OTHER AMAZING BEFORE&AFTERS …

jump here for a kitchen black & white before&after

jump here for two stunning scandinavian before&afters

jump here for a stunning Parisian makeover

Read here for a total bedroom relooking in one move

[ ITALIAN VERSION BELOW]

7 things to consider before renovating home


Royal Roulotte


1 | renovating home is also a matter of budget

it is true, you can also refresh the look of your home just with a restyling of accessories and some details, but if your idea is to do a full makeover you have to think also in economic terms. I generally recommend starting from the budget, that is how much you are willing to spend. I also think that instead of putting hand to everything but in a bad way, it is much better to focus on just one part that really need to be renewed (example: the kitchen is old and must be replaced, the bathroom is in good condition but you are just tired of it? Think about the kitchen)


2 | carefully consider the timing

for those projects with different interventions, it is good to make a schedule of what will be done before and what will be done after, as well as of the duration of each intervention. Did you know for example that for a kitchen you have to consider usually two months from the order to the delivery? Just to name one.


stylizimo


3 | the unforeseen

both in terms of cost and time. Make sure that you consider when budgeting at least an extra 20% for those inevitable issues that will spring up. In terms of time, never trust too much on the timelines that are given to you, as  the unforeseen is just around the corner!


4 | details make the project

maybe a shade of color much better than a similar one, or a flooring that in showroom looked great but once laid down looked evil, or a skirting board that doesn’t match at all. It’s good to thinking big , but the success of a project is above all in the details!


french by design


5 | who does what?

the advice is to rely on a contractor, to suppliers and to retailers that you already know, or what you have heard through word of mouth. But if you can’t come up with a good referral, internet is always a valuable way to fidn them as long as read the reviews. Even the asking an architect advice can be an helping hand to find your way in this world


6 | not follow trends

it’s true, I’m often talking about interior trends on this blog. But I think that trends are mainly a good inspiration for choosing accessories, while for the more substantial intervention it is much better to focus on those evergreen things to last in time. A project must be thought on the long term!


avenue lifestyle


7 | check works by person

it would be nice to trust what you are told, maybe to take a nice holiday while they are renovating your home. But trust me, it’s much better to check by person: there may be thousands unexpected things that spring out while renovating home.

Sometimes you can even find out there are structural defects to buildings that you never noticed before, called latents defects. Signing for a good building insurance can be a clever way to prevent this.


smitten studio


[ ITALIAN VERSION ]

Il post per chi sta pensando di rinnovare casa

E ne avrà ancora più voglia, dopo la serie di before&after spettacolari che vi mostro oggi.


E’ incredibile infatti come una casa possa cambiare completamente aspetto con un buon progetto di rinnovo e va bene farsi prendere dall’entusiasmo, però…

Ci sono però molti fattori da tenere in considerazione prima di lanciarsi a capofitto in un rinnovo di interni ed è indispensabile partire con i lavori avendo già fatto a tavolino una buona pianificazione di quello che si andrà a fare.

Oggi vi faccio notare alcuni punti che magari non avevate considerato, o forse si, e che sono essenziali da considerare prima imbattersi in un restyling completo.

Seguitemi!


7 cose da sapere prima di rinnovare casa


Design Sponge


1 | rinnovare casa è anche una questione di budget

è vero, il look di una casa si può rinfrescare anche solo mettendo mano ad accessori e dettagli, ma se la vostra idea è di intervenire in maniera sostanziale va sempre fatto un ragionamento parallelo in termini economici. Io generalmente consiglio di partire al contrario, ovvero da quanto siete disposti a spendere. Penso anche che piuttosto di mettere mano a tutto ma in maniera approssimativa, meglio concentrarsi su una parte che necessita davvero e farla bene (esempio: la cucina è vecchia e da sostituire, il bagno è in buone condizioni ma vi ha semplicemente stancato? concentratevi sulla cucina)

2 | considerare bene le tempistiche

per i progetti che prevedono diversi interventi, è bene fare una pianificazione di ciò che verrà fatto prima e dopo, oltre che della durata di ciascun intervento. Lo sapevate ad esempio che per una cucina passano in genere due mesi dal momento dell’ordine alla consegna? Tanto per citarne una.

3 | mettere in conto l’imprevisto

sia in termini economici che di tempo. Per quanto riguarda il budget infatti il consiglio è sempre quello di considerare un possibile extra 20% dovuto proprio agli imprevisti. In termini di tempo, invece, non fidarsi mai troppo delle tempistiche che mi vengono date. L’imprevisto è dietro l’angolo!

4 | i dettagli fanno la differenza

che sia una tonalità di colore piuttosto dell’altra, o un pavimento bellissimo in showroom ma posato male, oppure un battiscopa che non si sposa affatto con il pavimento. E’ bene avere una visione di insieme, ma la buona riuscita di un progetto sta soprattutto nei dettagli!

5 | chi fa cosa?

il consiglio è di affidarsi a un’impresa, a fornitori e a rivenditori che si conoscono, o dei quali si ha sentito parlare tramite passaparola. Se proprio non ne conoscete, internet è sempre un valido alleato a patto di leggervi le recensioni che si sono in rete. Anche l’aiuto di un architetto può essere una mano per orientarsi meglio in questo mondo

6 | non seguire le mode

e’ vero, vi parlo spesso di trend di interni in questo blog. Ma credo che le mode siano soprattutto un qualcosa a cui ispirarsi per la scelta degli accessori, mentre per gli interventi più sostanziali vadano prese con le pinze. Quindi, concentratevi su cose destinate a non stancarvi e a durare nel tempo, perché un progetto va pensato a lungo termine!

7 | seguire i lavori di persona

sarebbe bello potersi fidare di quello che vi viene detto, magari farsi una bella vacanza mentre vi stanno risistemando casa.

Ma non ve lo consiglio proprio!

 

for my online interior design services check here