Search for content, post, videos

TRAVELS | Salvador de Bahia guide: first visit to the first capital of Brazil

pelurinho

pelurinho

It’s not easy to orient yourself when you visit a city for the first time, and actually it wasn’t when we arrived in Salvador de Bahia…so I’ve decided to post here some tips for your first visit to this beautiful brazilian city.
.
As I’ve told you this summer we’ve spent our holidays in Brazil -maybe I’ve never told you this but we’ve got relatives there- and we’ve decided to visit one of the most fascinating states of Brasil, Bahia, with its capital.
And the city hasn’t lived up to our expectations: Salvador de Bahia, with its gorgeous beaches and unique historical center,  is really worth a visit.
.
Here my Salvador de Bahia guide, with a shortlist of honest suggestions/tips& impressions for those who are coming there for the first time

ita – Non è affatto facile orientarsi quando ci si trova in una nuova città, e non lo è stato neanche quando siamo arrivati a Salvador de Bahia…ho deciso quindi di condividere qui qualche suggerimento e consiglio per chi visita per la prima volta questa bellissima città brasiliana.
Come vi dicevo quest’estate abbiamo trascorso le nostre vacanze in Brasile -forse però non ve l’ho mai detto ma abbiamo parenti li- e stavolta abbiamo deciso di visitare l’affascinante stato di Bahia, con la sua capitale Salvador. E la città non ha tradito le nostre aspettative: con le sue spiagge e il suo bellissimo centro storico Salvador de Bahia merita una visita.
Ecco qui una piccola guida con suggerimenti e consigli per chi si reca qui la prima volta…
.

pelurinho salvador de bahia

+

WHERE to STAY

I suggest you to plan your stay in Salvador de Bahia city center for three/four days, they are enough for a visit of the city and of its beautiful surroundings. We’ve staied in Barra area (south of the city center) which is known as a safe one, with a nice seafront full of restaurants and cafès. Maybe this is one of the most turistic areas, but my recommendation in Sudamerican cities,- Brazilian ones in this case- is do not loathe turistical areas and adventure yourself in more typical ones…the risk is to find yourself unable even to have a shorwalk for dinner if you are in the wrong area!
We did’t have the chance, but I suggest you to spend maybe just 2/3 nights close to the center (for example in Barra), and 1/2 in Morro de Sao Paulo, south of Salvador, to feel the real spirit of Bahia in an incontaminated area (you will get there by Catamaran from the city harbour)

ita – Vi suggerisco di pianificare la vostra visita a Salvador de Bahia con una durata di tre/quattro giorni, sono sufficienti per visitare sia la città che i dintorni. Noi abbiamo alloggiato a Barra (area sud rispetto al centro storico) che è conosciuta come una zona piuttosto sicura, con un piacevole lungomare pieno di ristoranti e caffè. Sarà anche una delle zone più turistiche, ma vi consiglio nelle città Sudamericane – in questo caso in Brasile- di non sottovalutarle per cercare posti più “tipici” in cui alloggiare, rischiate di finire in qualche zona in cui diventa difficile pure uscire per cena!
Noi non ne abbiamo avuto la possibilità, ma l’ideale è quello di pianificare 2/3 notti vicini al centro di Salvador, e 1/2 notti al Morro de Sao Paulo, a sud della città, un’area incontaminata raggiungibile con due ore di catamarano dal porto del centro storico.
.

pelurinho

Download our free Interior Trend Reports

and join more than 5000 subscribers to our weekly newsletter: unreleased contents, free trend reports and special discounts for our trend book and webinars

I agree to have my personal information transfered to MailChimp ( more information )

I will never give away, trade or sell your email address. You can unsubscribe at any time.

+

SIGHTSEEING/ HISTORICAL CENTER

City center is divided into two areas, the higher and the lower one.
.
CIDADE ALTA
Here you will find Pelurinho, the well historical area, patrimony of Unesco.
With its colourful colonian houses and its cobblestoned pavement, its small artisans boutiques, capoeira dancers and black womens dressed in white, it’s a really fascinating area, where you can feel the real soul of Bahia.
Maybe it was a little bit crazy in the most known place (Largo do Pelurinho) to hear together the notes from a rithual song coming from inside Chiesa do Bonfim, together with those of “They don’t care about us” coming from the blue house which hosted Michael Jackson fr its music video…but tyou know, Brazil is a noisy place 😉
Don’t forget to step inside Igreja do San Francisco, in Terreiro de Jesus, you will be amazed by the tons of golden decors inside it…no way inferior to our European churches.
There are many other churches in Salvador (they say they are 365, as for the number of days of the year), but we’ve just visited this last one and Chiesa do Bonfim, where we’ve the chance to assist to one typical ceremony…all celebrated by women, yeah!
Don’t forget to buy those colourful lacets you will see everywhere -the Fita do Bonfim-, and donate them as a luck talisman, you have to do thee bows and never unknot it…
.
pelurinho, salvador de bahia, bracelets bonfim
.
ita – E’ qui che trovate il Pelurinho, la famosa area dichiarata Patrimonio dell’Umanità dall’Unesco.
Con le sue coloratissime case coloniali e il tipico pavimento acciottolato, le piccole botteghe artigiane, i ballerini di capoeira e le donne di colore con i tipici abiti bianchi, è davvero un’area affascinante, in cui sentire il vero spirito di Bahia.
Magari è stato solo un pò strano trovarsi nel Largo do Pelurinho e sentire suonare, assieme alle note delle canzoni religiose provenienti dalla Chiesa do Bonfim, quelle di “They don’t care about us” provenienti invece dalla finestra della casa blu in cui Michael Jackson ha girato il famoso video. Ma si sa, il Brasile è un paese rumoroso 😉
Non dimenticatevi di fare un salto nella Cattedrale di San Francesco, resterete stupefatti dalla quantità di decorazioni dorate alle pareti…non ha nulla da invidiare alle nostre chiese Europee.
Ci sono moltissime altre belle chiese in Salvador (dicono siano 365, tante quante i giorni dell’anno), noi abbiamo visitato solo la Cattedrale e la Chiesa do Bonfim, tra l’altro con la fortuna di assistere a una cerimonia religiosa…recitata da sole donne!
Non dimenticatevi inoltre di comprare qualche laccetto colorato, ne vedrete praticamente dappertutto: si chiamano Fita do Bonfim e portano fortuna, vanno annodati te volte e non slacciati mai, si romperanno da soli.
.
Largo do Plurinho, salvador de bahia, panorama

Largo do Plurinho, panorama

 

TIPS: don’t loose yourself in the nearest alleys, it’s absolutely unsafe (maybe you will guess it while seeing the number of policemen in Pelurinho), stay in the crowded area (see the map).  Just imagine that this lovely area have been a favela till the Nineties, when the governemnt has decided to restore it and give it back to the visitors as an historical patrimony. In some guides I’ve readen before getting here, they suggest to have dinner in Pelurinho restaurants…however locals suggested us to plan our visit here in the morning and in the afternoon, while choosing different areas for dinner…at evening Pelurinho shops are closed, area is quite desert and it may be unpleasant to spend your holiday evening here.

CONSIGLI: non addentratevi tra i vicoli vicini, non siete a Venezia, non è per niente sicuro perdersi qui (comunque lo intuirete facilmente dalla quantità di poliziotti piazzati nel Pelurinho). Pensate che questa splendida area fino agli anni Novanta era una favela, finchè il governo non ha deciso di recuperarla e renderla accessibile ai turisti. In alcune guide che ho letto suggerivano di cenare qui…in realtà anche le persone del posto ce l’hanno sconsigliato, è meglio visitare il Pelurinho al mattino o al pomeriggio, e scegliere altre zone per la sera (magari Barra o Rio Vermelho).
pelurinho map, salvador safe areas, pelurinho safe area
.
CIDADE BAIXA
Not a lot to tell about this area…we’ve just taken Elevador Lacerda (the icon of the city), with only 0.15 reais go to the Cidade Baixa and visit Mercado Modelo, just in front of it: a covered place with many souvenir stands inside, not exceptional and very touristic.
The area nearby is a little bit unpleasant, very fatiscent, avoid it at evening and also in the weekends.
.
Elevador Lacerda , elevador salvador de bahia

Elevador Lacerda

 

.
ita – Non c’è molto da dire al riguardo…noi abbiamo preso l’Elevador Lacerda (il simbolo della città) e con soli 0,15 reais abbiamo raggiunto la parte bassa della città. Qui vale la pena di visitare solo il Mercado Modelo, un’area coperta ricca di bancarelle, comunque molto turistica.
Per il resto, l’area della città bassa è molto fatiscente, e da evitare alla sera e durante i weekend.
.

 

pelurinho salvador de bahia

pelurinho

+

BEHAVIOUR

Just in case, learn the basics of Portoguese. Many people here (even if it’s one of the biggest cities in Brazil) do not understand English at all. Spanish is much more known (because of all tourists from Argentina, Chile, Mexico), but learning something about Portoguese is much better. At least, to protect yourself when the Brazilians will give you a ‘bill’ that is much higher han the one of your previsions: you are a tourist, they know it…Be smart 🙂
PS Leave your lovely bags at home. Is much more relaxing to go out at evening with just the money you need in the pockets and your phone.  I have to say this, nobody bothered us, but it’s better to prevent.

ita – Cercate di imparare qualche frase base in Portoghese. Qui, nonostante sia una delle città più grandi del Brasile, pochissimi conoscono l’inglese. Va un pò meglio con lo Spagnolo (perchè la maggior parte dei turisti provengono dagli altri stati sudamericani), ma è sempre meglio imparare qualche parola in Portoghese. Giusto nel caso in cui dovreste trovarvi a far notare al cameriere di turno che il conto che vi ha portato è molto più alto del previsto…siete turisti, loro lo sanno, siate svegli 🙂
PS: Lasciate le vostre amate borsette a casa. E’ molto più rilassante muoversi solo con un pò di soldi e un telefono in tasca. Devo dire che nessuno ci ha infastiditi, ma si sa, meglio essere previdenti!
.
bonfim wish ribbons, salvador de bahia

+

TRANSPORTS

Taxi are quite cheap and you can easily move from different areas of the city (ex from Barra to center it’s 20 reais, almost 7 euros). We’ve taken also the bus to go to the historical center, of course it’s cheaper but just take it when you are really sure from where to where you will go and just during the days(never at evening).
ita – I taxi sono molto economici e ci si può muovere facilmente nelle varie aree della città (ad esempio da Barra al Pelurinho costa 20 reais, magari concordate prima il prezzo). Noi abbiamo anche preso il bus per raggiungere il centro storico, chiaramente è molto più economico ma prendetelo solo se siete ben sicuri del tragitto ed evitateli accuratamente alla sera.
+

BEACHES/TOURS

As in most marine cities, the most beautiful beaches are the farest from the city center, and in Salvador de Bahia you can find the best beaches and exclusive resorts in the Northern area (close to the airport ).
But I think it’s nice as well to spend one day in the city beaches, to feel the real Brasilian mood 🙂 To see how locals spend their time, just go in the Farol do Barra beach and you will be amazed by the noise of peddlers who will try to sell you almost everything (we’ve seen: big fishes; oysters; every sort of sorbets/snacks; meat; prawns; caipirinas), the shout of boys playing football in the foreshore,  of people playing guitar or capoeira instruments…
From the city beaches, you can also take the litoral North to the Estrada do Cocco, whichrun along many nice beaches (for example the Itapua one).
We’ve reached, with an organized tour (actually we’ve bought it from a beach peddler the day before!), Praia to Forte, located 55km north from the city airport: a lovely village born from an old fazenda , now transformed into a turistical attraction. There’s also an interesting center for Tortoise safeguard in Praia do Forte.
Close to here, I suggest you to spend some hours in Guarajaba beach: they call it the “Polynesia of the Brazil”, I’ve never been in Polynesia but this is actually one of the most beautiful beaches I’ve ever seen
Enjoy your visit!
🙂
Guarajaba

Guarajaba

 

ita – Come nelle altre città marittime, le spiagge più belle sono quelle più lontane dal centro, e in questo caso potete trovarle nell’area a nord (quella vicina all’aereoporto), che ospita i resort più esclusivi.
Vi consiglio comunque di trascorrere una giornata anche nelle spiagge della città, per vedere come trascorrono le giornate gli abitanti del posto. Basta andare alla spiaggia di Farol do Barra, e resterete stupidi dalla confusione, tra il rumore degli ambulanti che cercano di vendere praticamente qualsiasi cosa (in poco tempo abbiamo visto passare: pesci giganti, ostriche, ogni genere di gelato e snack, carne, gamberi, caipirigne), le urla dei ragazzi che giocano a calcio lungo il bagnasciuga, le note di chitarre o strumenti della capoeira..
Con un tour organizzato (tra l’altro comprato il giorno prima proprio in spiaggia da un’ambulante) siamo arrivati fino alla Praia do Forte, una zona molto suggestiva situata 55 km a nord dell’aereoporto. E’ un curatissimo villaggio nato da una fazenda e ora trasformato in area turistica, che ospita anche un centro molto interessante di salvaguardia delle tartarughe.
Qui vicino, fermatevi qualche ora nella spiaggia di Guarajaba: la chiamano la Polinesia brasiliana e, anche se non ho mai avuto la fortuna di visitare la Polinesia, devo dire che è una tra le più belle spiagge che io abbia mai visto

Buon viaggio!

.

[divider_flat]

IMG_1847

all images by © Elisabetta Rizzato

LOGO CON FIRMA nero