Search for content, post, videos

DESIGN TRAVELS | Tiles and tea, exploring the fascinating city of Malacca in Malaysia

italianbark interior design blog, malacca, malesia tour, malaysia tour, malaysia 2 weeks, majestic malacca, ytl hotels, boutique hotel malaysia


It feels pretty weird for me to look back at these pics of Malacca (or Melaka, in Malay) today, on an ordinary greyish October day. Of this completely out-of-ordinary destination. I think back to this summer’s travel to Malaysia and Singapore like I’ve almost never been there, so far are memories of such distant places. And after one week at Cersaie spent among tiles, I think of how many photos I did right here at Malacca with beautiful tiled floors.

Download our free Interior Trend Reports

and join more than 5000 subscribers to our weekly newsletter: unreleased contents, free trend reports and special discounts for our trend book and webinars

I agree to have my personal information transfered to MailChimp ( more information )

I will never give away, trade or sell your email address. You can unsubscribe at any time.

Ancient patterns that refer to past ages and far cultures.

Malacca is the most famous historical city of Malaysia and once it was the economic capital of the peninsula, the trade crossroad  between Indonesia, India, Malaysia, China.

This was before Singapore and its amazing commercial development, that brought Malacca to become just a small town with a big history.

Just think that once this city was known as the Venice of the Far East, because it was the center of the spices sea trades, as our Venetian city was. And while tomorrow I will be in Venice for a very special project in collaboration with Peroni UAE called GemsOfItaly, today let’s go virtually back right there, in this Venice on the other side of the world.

::

malacca-malesiatour-italianbark-22

::

Mi fa davvero un effetto strano riguardare queste foto di Malacca (o Melaka, in Malese) oggi, in una giornata qualsiasi di ottobre. Ripenso al viaggio di quest’estate in Malesia e Singapore e mi sembra quasi di non esserci mai stata, tanto sono ricordi di posti lontani e diversi dai nostri. E tanto non si tratti questo di un posto qualsiasi. E dopo una settimana di Cersaie passata in mezzo alle piastrelle, penso a quante foto ho fatto proprio qui a Malacca di splendidi pavimenti in piastrelle.

Di pattern antichi che rimandano ad epoche lontane, in case centenarie di popolazioni lontane dalle nostre. 

Malacca è la città storica più conosciuta della Malesia e un tempo era la capitale economica di tutta la penisola, vero crocevia del commercio tra Indonesia, India, Malesia, Cina.

Questo prima della nascita di Singapore e del suo incredibile sviluppo commerciale che ha portato Malacca a diventare una piccola città ora di interesse puramente storico e turistico, e incredibilmente preservata praticamente nel suo stato originario.

Pensate che un tempo questa città era conosciuta come la Venezia dell’Oriente proprio perché centro del commercio via mare delle spezie, così come lo era la nostra città veneta. E mentre domani sarò proprio a Venezia per un progetto molto particolare che ha a che fare con l’Oriente (Medio Oriente stavolta), in collaborazione con Peroni UAE chiamato GemsOfItaly, oggi vi porto virtualmente proprio lì, in una Venezia dell’altra parte del mondo.


malacca-malesiatour-italianbark-23

malacca-malesiatour-italianbark-29


Visit Malacca\Melaka the architecture

Malacca historical centre is an amazing mix of different cultures and ages: the city was once populated by Peranakan populations (idescendants from Chinese migrants who arrived in Malacca in the 1400s), then was colonized by Europeans. First the Portuguese, then the Dutch in the ‘600 and the British in ‘800.

Named in 2008 UNESCO World Heritage City, the historic city of Malacca is compact and can easily visited by foot.

You just need to walk around Jonker Walk, the main street, and its parallel Jalan Tukang Besi: here you will find some of the oldest temples of Malaysia, such as the Kampung Keling Mosque (ie a mosque that looks like a pagoda!) and the Cheng Hoong Teng Temple. Around here there is also plenty of amazing old Peranakan shops, handed down from generation to generation for hundreds of years: a real step back in time. Do not miss also the famous Dutch Square:with its original red walls is an unique sample of Dutch architecture in the Far East.

the tip 

I loved Malacca, we stayed here just one day and in my opinion it deserved more time. You will find very little info about this amazing city on the net and I recommend you to take part in a guided tour, to discover its hidden gems.

::

malacca-malesiatour-italianbark-31

::

Il centro storico di Malacca è un incredibile esempio di mix di culture e storie differenti: la città infatti un tempo era popolata dalle popolazioni Perankan (ovvero discendenti dai migranti cinesi del ‘400), per poi essere colonizzata dagli europei. I portoghesi prima, gli olandesi poi nel ‘600 e infine gli inglesi nell’800. Sono stati propri Inglesi ed Olandesi a trasformare le vecchie case in legno delle popolazioni del luogo nelle case che si vedono oggi, e di cui riportano l’anno di costruzione in facciata.

Proclamato nel 2008 Patrimonio Dell’Umanità dall’Unesco, il centro storico di Malacca è compatto e visitabile tranquillamente a piedi (caldo torrido a parte. Questo me lo ricordo molto bene).

Si sviluppa attorno a Jonker Walk, la via principale della città, e alla parallela Jalan Tukang Besi: qui si trovano anche dei templi tra i più antichi di tutta la Malesia, come la Kampung Kling Mosque (ovvero una moschea che sembra una pagoda!) e il Cheng Hoong Teng Temple. Qui intorno pullula di botteghe Perankan incredibili, che si tramandano di generazione in generazione da centinaia di anni: un vero salto indietro nel tempo. Da non perdere poi la famosa Dutch Square, che con le sue originali pareti rosse è un esempio unico di architettura olandese in far east.

il consiglio

Io ho apprezzata moltissimo Malacca, anche se ci siamo stati solamente un giorno e a mio avviso meritava più tempo. Si trova davvero poco in rete su questa città e vi consiglio di prendere parte ad un tour guidato per non perderne le chicche nascoste! Molti affermano sia fin troppo piena di turisti, ma mi sa che chi lo dice non ha mai visto la vera Venezia 😉


malacca-malesiatour-italianbark-19

malacca-malesiatour-italianbark-18

malacca-malesiatour-italianbark-16

malacca-malesiatour-italianbark-17

malacca-malesiatour-italianbark-20

malacca-malesiatour-italianbark-21

malacca-malesiatour-italianbark-32


Visit Malacca\Melaka where to stay

I really have so nice memories of Malacca and probably thanks to a special place where I stayed, and that now I recommend.

The Majestic Malacca is located a few steps from the Malacca historical centre and when I entered here I jumped back in a hundred years time.

I found myself in the rich house of a tycoon named Leong Long Man who in the ’20s built this palace, filling it with Victorian tiles and luxury furnishings. In the 50s the building became an hotel and it was recently restored, while preserving all the charm of that era. The interior keeps it original colonial style, including teak furniture and turquoise details.

Everything in here brings you back the a far eastern colonial era: even the spa, where you will enjoy the traditional Peranakan treatments (a dream!) and the tea break, which here is served with all kinds of Nyomyan delicatessen.

Ok, now back to reality!

::

Ho dei ricordi molto belli legati a questa città anche grazie ad un posto speciale in cui ho avuto la fortuna di alloggiare, e che vi suggerisco. Sia mai che dopo tutte queste foto e post vi ho convinti a partire per la Malesia!

Si chiama The Majestic Malacca e in pratica entrando qui ho fatto un balzo indietro nel tempo di cento anni.

Mi sono ritrovata nella casa di un magnate di nome Leong Long Man che negli anni ’20 aveva costruito quest’edificio riempendolo di piastrelle di gusto Vittoriano e mobili di lusso. Negli anni ’50 il palazzo è poi diventato un hotel ed è stato restaurato di recente, conservando intatto tutto il fascino dell’epoca. Gli interni conservano lo stile coloniale originario, tra arredi in teak e dettagli turchesi.

E’ stata davvero un’esperienza unica e un po’ tutto qui dentro sembra essere rimasto all’epoca coloniale: dalla spa, in cui praticano i trattamenti della tradizione Perankan (un sogno!), perfino alla pausa thè, che qui viene servito accompagnato da dolci di ogni genere ovviamente tradizionali. 

Ok, ora torno alla realtà!


malacca-malesiatour-italianbark

malacca-malesiatour-italianbark-8

malacca-malesiatour-italianbark-5

malacca-malesiatour-italianbark-9

All images Elisabetta Rizzato  © italianbark

::

MORE ABOUT SINGAPORE&MALESIA HERE

MORE DESIGN HOTELS HERE